Il Sapone di Aleppo è un detergente naturale antichissimo, a base di olio di oliva e di alloro.

Prende il nome dalla città siriana in cui ancora oggi, dopo millenni, si produce, grazie ad artigiani che ne hanno tramandato, di generazione in generazione, i segreti e i metodi di preparazione.

Utilizzato nei bagni turchi d’Oriente sin dai tempi più remoti, si diffuse in Europa, in particolare nel bacino del Mediterraneo, con la dominazione araba, nell’800 d.C.

Come si prepara?

L’olio d’oliva, che è l’ingrediente fondamentale e conferisce al prodotto proprietà emollienti e idratanti, viene cotto con soda estratta dal sale marino, in un grande calderone di pietra.

Alla fine della cottura si aggiunge l’olio derivato dalle bacche di alloro, al quale si devono, invece, la profumazione speziata ed altre benefiche proprietà.

Il sapone viene poi tagliato in panetti e lasciato essiccare per circa 12 mesi, un tempo di maturazione in cui cambia gradualmente colore.

Naturale, biodegradabile e adatto a qualsiasi tipo di pelle, il Sapone di Aleppo vanta moltissime proprietà benefiche: la sua azione idratante e levigante, e le qualità antisettiche ed antinfiammatorie lo rendono uno dei prodotti più efficaci e diffusi della cosmesi naturale.